Avrà diritto a Australia sbagliato e vincere l’indelebile World Twenty20 trofeo in India?

Nel 2007, una squadra underdone Australia di un giorno, fresca di una meritata vacanza di quattro mesi dopo la loro casa 5-0 Ashes whitewash e registrare la terza vittoria consecutiva di Coppa del Mondo – e quarto generale – ha viaggiato in Sudafrica per l’inaugurazione World T20 con scarsa esperienza nel formato più recente del gioco. Tuttavia, la squadra, vestita di strane uniformi strette in pelle spaziosa, ha spinto l’eventuale campione dell’India fino alla semifinale che si masturba a chiodi, scendendo per 15 giri.Infatti, se Brad Haddin scelse di espellere la sua gloriosa copertina – invece di provare e non eseguire il suo gesto brusco a metà-wicket – a quattro palle da RP Singh nel quindicesimo cruciale che erano larghe di stoffa, allora La Prima Guerra Mondiale Indiana – e, in effetti, la più ampia rivoluzione T20 stessa – non può mai essere accaduta. Da quel torneo inaugurale nel 2007, i risultati del Mondo T20 dell’Australia sono stati in su e in basso. Sono stati eliminati a livello di gruppo nel 2009, finalisti nel 2010, semi-finalisti nel 2012 e eliminati in fase di gruppo nel 2014.Ciò è sconcertante quando si considera che, dall’edizione inaugurale del IPL nel 2008, un numero sproporzionato di superstar stranieri che i franchise hanno sbattuto i maggiori dollari per sono stati australiani – Shane Watson, David Warner, Steve Smith (che, persone Tendono a dimenticarla, stava smascherando nel IPL anche quando era curiosamente in disgrazia con i selettori australiani), Mitchell Starc, James Faulkner e Glenn Maxwell.Ad oggi, quattro delle MVP di otto stagioni dell’IPL sono state australiane. Tutte le star di cui sopra – con l’eccezione cruciale del Starc danneggiato – sono nella squadra australiana per questa edizione del torneo, ma una superfice Lo sguardo alle T20I XI dell’Australia tra i tornei World T20 rivela perché hanno lottato per eseguire costantemente nel formato: i selettori raramente inviano la loro Bet365 bonus le scommesse mobili squadra di prima scelta. Non è colpa loro. La casa australiana T20I spesso si scontra con i test (questa estate si sono scontrati con il test test australiano della Nuova Zelanda), quindi i selettori non hanno altra scelta che inviare XI di seconda scelta per T20I tra le Coppe del Mondo T20.

Il fatto che il team T20I di prima scelta raramente gioca insieme lo rende difficile per il capitano elaborare il loro migliore ordine di battitura e la forma di bowling.Per il torneo di quest’anno, la somma totale della preparazione pre-torneo della squadra australiana T20I di prima scelta – per un torneo giocato interamente in India – è stata una serie T20I a tre match contro il Sudafrica in Sudafrica (che hanno vinto 2-1 ) E una partita pratica contro le Indie Occidentali a Kolkata (che hanno perso da tre wickets). Non è ideale, ma a meno che qualcuno non inventa una macchina di clonazione istantanea, è inevitabile se il primato del cricket Test è Da conservare.Tuttavia, i selettori hanno fatto peggiorare una situazione inevitabilmente difficile – specialmente quando i mondi T20 sono stati giocati nel sub-continente – non scegliendo i migliori giocatori per quelle condizioni particolari. Nel 2012 il World T20 è stato Giocato in Sri Lanka e in Australia, alimentati dai loro tre scintillanti top di Shane Watson, David Warner e Mike Hussey, si sono qualificati comodamente per le semifinali.Purtroppo il secondo spinner specialista della squadra – per un torneo giocato nel sub-continente – è stato Xavier Doherty, un spinner ortodosso a braccio sinistro che, con una carriera di prima Bet365 depositare tanti neteller classe di bowling costantemente superiore a 40, ha avuto la capacità straordinaria di entrambi Preservare la santità dei wickets dei batsmen e mantenere i loro tassi di attacco sani. (Un buon filatore T20 minaccia di prendere i wickets o mantenga la corsa verso il basso, un grande spinner T20 fa entrambi.) Nella semifinale, le Indie Occidentali hanno vinto il lancio su un torvo aggressivo a R Premadasa Stadium di Colombo e ha scelto di battere. La partita è stata delicatamente pronta come le Indie Occidentali, con Chris Gayle e Kieron Pollard entrambi alla piega e assolutamente clobbering, entrato nella finale oltre il loro inning su 3/180.Il capitano australiano George Bailey doveva decidere chi avrebbe cotto la finale: Brad Hogg, un vincitore di Coppa del Mondo due volte i cui tre avversari erano andati per 21, o Doherty, compagno di squadra laborioso di Bailey i cui tre overs erano andati a 23.

Il brillante commentatore palla-da-palla di Cricinfo, Sidharth Monga, ha riassunto i pensieri di una nazione quando ha visto Doherty camminare fino alla ciotola finale: “Qualcosa mi dice che è un enorme errore”. Gayle e Pollard ha segnato un quarto di secolo fuori dal finale di Doherty – 6, 1, 6, 6, 6 (Pollard ha preso a lungo) – e, nello spazio di cinque palle, un totale eccellente nei 180 alti a basso Il 190s è stato trasformato in un totale raggiungibile, vincente a vincere di 205. La Joy of Six: grandi World Twenty20 cricket innings | John Ashdown Leggi di più

I selezionatori australiani non sembrano aver imparato la loro lezione da quella notte di carneficina a Colombo tre anni fa.Hanno, ancora una volta, spedito una squadra al sub-continente senza un secondo spinner di qualità. Il giocatore che hanno scelto di svolgere quel ruolo vitale, il 22enne sparatutto ortodosso di braccio sinistro Ashton Agar, ha affrontato più palline (97) di quella che ha fatto bowling (54) nella Big Bash League di quest’estate.

Come i prodigi australiani Steve Smith e Cameron White davanti a lui, il fenomeno talentuoso Agar si è infilato in cricket senior di stato in una giovane età che non è ancora chiaro se è un giocatore di bocce, un batsman che bocce o un vero e proprio all-rounder.Nell’estate australiana appena passato, le sue prestazioni con il pipistrello – nel Sheffield Shield, Agar, battendo a otto, hanno segnato 361 corse, di cui due centinaia, in media 36,10; Nella BBL, battendo principalmente a cinque e sei, ha calcolato in media 24,8 con una sciata sana di 127,83 – superato le sue prestazioni con la palla – nello Shield, ha preso solo nove wickets in media 76,88; Nel BBL, ha giocato solo nove overs, prendendo tre wickets in media di 23 e un tasso di economia di 7,66. Agar – uncapped al livello T20I quando è stato selezionato in Australia’s World T20 squadra – ha giocato Tutti di una partita T20I in testa al torneo.In quella partita, non si è battuto, è andato bene (cosa che ci si aspetterebbe – è uno dei 10 migliori campioni in tutto il mondo in Australia) e sembrava molto, scomodo quando ha bowled due overs che sono andato per 25 corse. Nella sua difesa, le condizioni in cui ha fatto il suo debutto T20I sono stati i più duri del mondo per un filatore – una strada assoluta all’alta altezza dei Wanderers con un piccolo e veloce campo di discesa – ma il modo in cui si è battuto era preoccupante. Egli sembrava commettere il peccato cardinale che molti giovani cricketers fanno quando vengono raccolti prima di essere pronti: dimenticando quello che lo ha trovato in primo luogo.

Quando Agar sta bocciando bene per l’Australia occidentale, lui Ciotole con un sacco di naturale over-spin e loop, lanciandolo sopra la linea d’occhio dei batsmen e farlo cadere su di loro.Non ha mai generato molto spin-side o aveva un doosra. La sua goccia e il suo controllo – non ciola molti lunghi salti o getti pieni – sono le chiavi del suo bowling. Ma ai Wanderers, l’Agar ha completamente cambiato il modo in cui si bocce. Invece di dare l’aria di palla, ha sparato principalmente in frecce piatte e medio-lunghe con un’azione atipica e innaturale. David Miller, come qualsiasi buon bastone T20I, ha portato alle sue palline e mezze volumi di lunghezza media, come un ragazzo di dieci anni in un locale di gelaterie, per quattro, sei, due e sei anni.

L’inserimento di Agar come il secondo spinner dell’Australia rende ancora meno senso quando uno sguardo ai record dei due giovani spinner ben credenziati che sono stati omessi a fare spazio a lui: Cameron Boyce e Nathan Lyon.Il ragazzo di 26 anni Boyce ha servito come spinner australiano di prima scelta T20I dall’ottobre 2014 fino all’annuncio della squadra dell’Australian 2016 World T20. Il suo record T20I è impeccabile: in sette partite, ha preso otto wickets in media di 19, tasso di economia di 6,6 e uno sciopero di 17,2. Ha anche eseguito costantemente bene nelle ultime due BBL. Ha preso la maggior parte dei wickets di qualsiasi spinner la scorsa stagione e il secondo più di questa stagione. Nelle ultime due BBL, Boyce ha preso 21 wickets in media di 22,1 e un tasso di economia di 8,29.Crucially, dà la palla a strappare e non ha la paura di gettarlo sopra la linea di occhiata dei batsmen – e quindi rischiare di essere colpiti – a infilare un wicket.

Il presidente australiano di selettori, Rod Marsh, ha spiegato Boyce’s L’omicidio da parte della squadra australiana dicendo che la selezione dell’imponente 23-year-old leg-spinner Adam Zampa (che è stato il principale wicket-taking spinner nella BBL di quest’estate ed è un migliore fiammifero e battitore di Boyce) precludono la selezione di Boyce: “Non abbiamo potuto prendere entrambi. Non avremmo mai preso due colpi di piedino. “È un po ‘di logica strana.I selettori che si impegnavano ad avere solo due spinner specialisti e uno spin bowling all-rounder nella loro 15-man World T20 squadre – una composizione che molti potrebbero ritenere inadeguati alle condizioni sub-continentali – e con Glenn Maxwell una certezza da sceglierne come off -spinning all-rounder, che ha lasciato solo due punti per spinner specialisti.

Uno di quei punti stava andando sempre a una gamba-spinner – leggeri girare la palla in direzione opposta a Maxwell e le leggie di qualità hanno dimostrato di essere il metodo migliore per prendere wickets e limitare il run- Tasso nel cricket T20 – ma non vi è alcun motivo per cui l’ultimo posto non potrebbe andare anche a una lege. Il terzo spinner nell’unità spin di tre uomini dell’Australia stava sempre girando la palla nella stessa direzione di uno dei primi due spinner.Sia Boyce che Agar trasformano la palla nella stessa direzione di Zampa. Tuttavia, Agar, come spinner ortodosso a braccio sinistro, offre un diverso angolo di attacco da Zampa. Ma quel vantaggio della varietà è minima quando si considera che Boyce e Zampa sono sostanzialmente diversi in stile come leggies – le ciotole Zampa sono leggermente piatte e più veloci, mentre le bocce di Boyce sono più lente e con più ciclo. La maggior parte di tutti, Boyce, a differenza di Agar, è un comprovato esecutore con la palla sia a livello BBL che T20I. L’altra opzione eccellente per il terzo spinner è stato Nathan Lyon. Ancora solo 28 anni, è già, con 195 test wickets in media di 32,87, il più grande australiano mai Test off-spinner.Il ragazzo della piccola città del paese di Young nel New South Wales ha iniziato la sua grande festa con il cricket T20 nel gennaio del 2011 e ha goduto di campagne BBL eccellenti per i Sydney Sixers nelle ultime due estati, con un totale cumulativo di 15 wickets in media Del 14,53 e un tasso di economia del 7,07. Ma rimane misteriosamente fuori uso con i selettori australiani nei formati limitati. Quest’estate, è stato dato solo due ODI e un T20I per fare il suo caso per la selezione limitata.Dal punto di vista dell’equilibrio di squadra, si potrebbe sostenere che c’è un caso più forte per il punto finale della spinner che si rivolge a un tecnico specializzato di uno specialista leggie o spinner ortodosso a braccio sinistro – Maxwell è un battitore più evidente, non un vero e proprio La prima linea off-spinner e nelle condizioni indiane, potrebbe ben bisogno di supporto con la palla.

C’è un secondo problema sostanziale con l’Australia’s scelta Bowling World T20 – l’assenza di una forma, provata a livello internazionale Bowler di morte. In Mitchell Starc – l’alto armer di sinistra in grado di consegnare 150 chilometri all’ora di yorkers a volontà – l’Australia ha il miglior giocatore di battaglia e pallamatore di morte in bianco e nero nel mondo. È ferito.Il suo sostituito, 29 anni, destro-armer AJ Tye, ha guadagnato pienamente il suo posto, costantemente essendo il migliore giocatore di morte della BBL nelle ultime due stagioni. Tye ha aiutato l’impianto per bowling di Perth Scorchers, sempre imponente, a difendere regolarmente i totali di meno di 130 e ha chiuso molti giochi per loro. Ma, ad oggi, ha lottato per replicare quella forma a livello T20I: ha una media di bowling di 59,50 e un tasso di economia di 10.50. Nelle due occasioni è stato incaricato di chiudere un gioco T20I per il suo paese, non è stato in grado di difendere 17 (contro l’India alla SCG) e di cinque (contro il Sudafrica a Kingsmead). World Twenty20 2016: guida squadra-per-squadra | Ali Martin Leggi di più

Per essere onesti ai selettori australiani, non ci sono molte altre opzioni di bowling di morte.Il 22enne braccio destro New South Welshman Gurinder Sandhu – la forma di bowler di morte nel paese l’estate scorsa – ha perso forma così male questa estate che è stato abbandonato dal suo lato BBL, il Thunder di Sydney. Il suo sostituto, il 33enne Clint McKay, ha aiutato il Thunder al loro titolo BBL e precedentemente ha sperimentato un successo come un bowler di morte nel team australiano ODI tra il 2009 e il 2014, ma sembra che i selettori australiani si siano spostati oltre a causa di La sua età.

Più in generale, come ha accennato Dean Jones, c’è una allarmante identità all’attacco di bowling australiano: probabile XI di prima scelta dell’Australia avrà almeno cinque bastoni a braccio destro : Josh Hazlewood, John Hastings, Shane Watson, Mitch Marsh e AJ Tye / Nathan Coulter-Nile, che potrebbero incitare il disastro.Il veterano Doug Bollinger, che ora è 34 ma può ancora bowling vicino a 150 km all’ora, sarebbe valso la pena dare un’occhiata.

Nonostante tutte queste debolezze, l’Australia è (probabilmente) correttamente elencato come uno dei favoriti per il torneo dai bookie per due ragioni semplici: la loro battuta e il loro campo.In Steve Smith, David Warner e Glenn Maxwell, hanno tre dei migliori allenatori nella storia della partita – mani sicure, bracci razzi precisi, velocità del piede e eccellente mobilità e movimento laterale – e l’unità di campionamento nel suo complesso A malapena mettere un piede sbagliato nella serie appena completata di tre partite contro il Sud Africa.

La linea di battuta dell’Australia è benedetta con un gran numero di cacciatorpediniere T20 di classe mondiale, quasi tutti hanno una vasta esperienza IPL : David Warner, Shane Watson, Aaron Finch, Usman Khawaja, Steve Smith, Glenn Maxwell, James Faulkner e Mitchell Marsh. L’unico problema sarà spremerli tutti e organizzarli nell’ordine ottimale.L’Australia è particolarmente impilata con gli openers T20 – la squadra contiene quattro in Warner, Watson, Finch e Khawaja – e ci sarà solo spazio per tre nella XI finale.

Warner è una certezza da raccogliere. Come è Watson perché, a differenza degli altri tre, è un vero e proprio all-rounder. Quello lascia Khawaja e Finch combattendo per l’ultimo posto rimanente.Il record T20I di Finch è al di là di un rimprovero – ha un valore medio di 39,82 a un tasso di sciopero pari a 152,92 – ma mi piacerebbe pompare per Khawaja perché la sua manovra di sinistra consentirà all’Australia di mantenere una combinazione di sinistra e di destra, utile per sfidare le linee e le lunghezze dei boccioli – in tutti i loro primi cinque (che sarebbero Watson, Khawaja, Smith, Warner e Maxwell) ed è nella forma della sua vita, avendo mediamente 172,50 (non è un errore) ad un tasso di sciopero di 163,50 nella BBL questo Estate per condurre il Thunder al loro titolo di nozze.

Rate this post